• 32 MW di serre fotovoltaiche
  • 18 mila piante coltivate
  • 44 milioni di kWh prodotti annualmente
  • 20 mila tonnellate di riduzione di emissioni di CO2 all’anno

L’agro-fotovoltaico è una soluzione innovativa il cui sviluppo si è diffuso a livello internazionale per la necessità di coniugare le esigenze energetiche con quelle dell’agricoltura e della pastorizia attraverso impianti capaci di creare sinergia con le due diverse attività.

Grazie allo sviluppo di serre fotovoltaiche o innovative strutture rialzate di sostegno ai pannelli fotovoltaici, è infatti possibile utilizzare simultaneamente il terreno per l’agricoltura e per la produzione di energia elettrica da fonte solare, fornendo in alcuni casi anche l’occasione di recupero del terreno. EF Solare partendo dall’ osservazione del territorio ha sviluppato dei modelli che possano integrarsi con le diverse caratteristiche paesaggistiche e agronomiche del territorio in cui opera.

La profonda sinergia che si crea tra le due attività genera tanti e reciproci benefici dando vita ad una coesistenza unica e virtuosa non solo per l’ambiente ma anche per le comunità e l’economia locale, creando sistemi capaci di unire l’innovazione alla tradizione.

10 benefici dell’agro-fotovoltaico

  1. Consente un duplice utilizzo del suolo.
  2. Contrasta l’abbandono dei terreni agricoli.
  3. Crea nelle comunità nuove opportunità di lavoro.
  4. Protegge le colture dagli eventi atmosferici estremi dovuti al cambiamento climatico, dalle alte temperature e da nuovi parassiti.
  5. Contribuisce a diminuire il fabbisogno idrico, proteggendo le colture dal calore e riducendo l’evapo-traspirazione.
  6. Favorisce una maggiore capacità fotosintetica e genera una resa dei raccolti di alta qualità.
  7. Stimola investimenti che accrescono la competitività dell’azienda agricola attraverso la digitalizzazione e la diversificazione degli usi del terreno, contenendo così anche i rischi legati alla stagionalità.
  8. Aumenta l’efficienza dei moduli fotovoltaici grazie al microclima più fresco che si genera sotto i pannelli.
  9. Può ottimizzare i costi operativi dell’impianto fotovoltaico.
  10. Rappresenta uno strumento per condividere valore tra i diversi attori.

 

Le serre fotovoltaiche di EF Solare

EF Solare ha dato inizio alla sua esperienza nell’agro-fotovoltaico oltre 10 anni fa con la realizzazione delle serre fotovoltaiche sulla costa tirrenica e jonica della provincia di Cosenza, in Calabria. Per una corretta ed efficace realizzazione di questi progetti e per assicurarsi dunque tutte le necessarie competenze agricole, EF Solare ha deciso di instaurare una partnership con Le Greenhouse, società agricola di stampo familiare che unisce due generazioni di imprenditori capaci di conciliare l’amore per la terra e l’innovazione.

Grazie a questa collaborazione e agli ottimi risultati e benefici ottenuti dai primi impianti, EF Solare si è impegnata per diffondere il modello delle serre fotovoltaiche anche in Umbria e Sardegna.

Attualmente le serre fotovoltaiche di EF Solare nel Paese hanno raggiunto i 32 Megawatt e producono ogni anno oltre 44 milioni di kWh di energia elettrica, pari al consumo medio annuo di oltre 16 mila famiglie italiane, con una riduzione di oltre 20 mila tonnellate di emissioni di CO2.

Per una buona convivenza delle due attività, EF Solare si impegna nel mantenere un costante dialogo con il territorio in tutte le fasi, avendo sempre cura delle peculiarità del territorio (naturali, geomorfologiche, produttive, umane) collaborando con soggetti, imprese agricole ed istituzioni locali.

Negli oltre 40 ettari di EF Solare dedicati all’agro-fotovoltaico, infatti, sono state realizzate innovative serre dove vengono coltivati limoni, cedri, arance e bacche di Goji, a seconda delle cultivar specifiche del territorio, attraverso un tipo di agricoltura che unisce metodi tradizionali a soluzioni innovative, supportate dalle tecnologie presenti nelle serre.

Nelle serre fotovoltaiche di EF Solare sono presenti 18 mila piante che, oltre essere curate e accudite dagli agricoltori, sono supervisionate attraverso sensori che consentono di monitorarne le condizioni vegetative in maniera continuativa. La struttura delle serre fotovoltaiche consente infatti l’utilizzo di speciali tecnologie che garantiscono lo svolgimento di importanti attività anche da remoto, come il monitoraggio delle coltivazioni e dei pannelli e anche l’irrigazione

Questa soluzione incentiva non solo la digitalizzazione dell’azienda agricola ma anche un impiego più razionale delle risorse e in particolare proprio dell’acqua. Presso le serre fotovoltaiche di Scalea, infatti, si utilizza fino al 70% di acqua in meno rispetto le coltivazioni in pieno campo e, grazie alla protezione offerta dalla struttura dove sono posti i pannelli, si azzera anche lo scarto nella produzione agricola che mantiene un’ottima qualità estetica. Inoltre, grazie al microclima più fresco che si crea al di sotto dei pannelli, i limoni coltivati in Calabria, nelle serre fotovoltaiche di EF Solare, hanno le stesse caratteristiche qualitative dei limoni IGP coltivati in campo aperto.

EF Solare lavora a diversi progetti innovativi e integrati che possano tutelare la biodiversità mentre si produce energia elettrica pulita e coltivazioni agricole. A partire da questo, nelle serre fotovoltaiche di EF Solare sono state realizzate delle arnie intelligenti dotate di speciali tecnologie alimentate da piccoli pannelli fotovoltaici che monitorano l’attività delle api e di conseguenza il loro benessere, dentro e fuori le serre.

Il nuovo modello di agro-fotovoltaico

L’evoluzione tecnologica e l’impegno di EF Solare, ha stimolato la realizzazione di un nuovo modello di agro-fotovoltaico a consumo del terreno nullo, presentato a Scalea. L’impianto, idoneo per tutte le tipologie di pannelli solari, è costituito da strutture infisse a terra, senza l’utilizzo di cemento, elevate da terra a circa 3 metri di altezza e dotate di sistemi di inseguimento del sole, con file adeguatamente distanziate.

Partendo dallo studio delle caratteristiche del territorio e dalla definizione di un piano di miglioramento fondiario, la nuova configurazione sviluppata da EF Solare consente la completa reversibilità dell’installazione e una coltivazione totale delle aree coinvolte garantendo, nella stessa area, la presenza simultanea e continuativa di attività agricole e di gestione dell’impianto fotovoltaico.

Il nuovo impianto agro-fotovoltaico prevede un sofisticato sistema di monitoraggio, gestibile anche da remoto, che misura diversi fattori quali l’umidità e la temperatura dell’aria e del suolo e anche l’accrescimento della pianta. In aggiunta, questa configurazione garantisce inoltre il giusto apporto di luce diretta e luce diffusa da cui traggono beneficio le coltivazioni.

Grazie al lavoro e alla collaborazione di tutte le persone coinvolte, è stato possibile dunque realizzare un modello di agro-fotovoltaico innovativo capace di soddisfare anche le esigenze di coltivazioni in campo aperto e che, insieme al modello delle serre fotovoltaiche, contribuisce al mantenimento della tradizione e attività agricola, innovandola e rendendola sostenibile.